Riduttori di Giri

Riduttori di Giri

Riduttori di giri della serie CH sono stati progettati per essere compatibili con molti già presenti nel mercato. In questo modo è possibile eseguire la sostituzione dei riduttori a vite senza fine senza la modifica meccanica degli attacchi.
I riduttori nascono con la flangia motore scindibile dalla cassa senza però intervenire nella guarnizione di tenuta nel montaggio escludendo qualsiasi rischio di danneggiamento dell'anello. I coperchi laterali montano anelli O-ring anzichè le tradizionali guarnizioni piane dando la possibilità nelle grandezze 03-04 e 05 la rotazione dei piedi senza lo smontaggio degli stessi. Le versioni più grandi con coperchi laterali consentono il montaggio delle flange solo con l'inserimento di viti e senza alcun smontaggio.

La vite del riduttore di giri ha un profilo ad evolvente ZI che garantisce un accoppiamento ad alte prestazioni di rendimento ed una conseguente riduzione della temperatura sulla vite.
I riduttori sono verniciati a polveri epossidiche per proteggere le parti dalle ossidazioni ed evitare micro perdite dovute da eventuali microsoffiature che naturalmente si possono verificare durante il processo di stampaggio a pressofusione.
Le precoppie CHPC possono essere montate oltre che sulla serie CHM anche in questa, dando la possibilità di ottenere rapporti di riduzione fino a 1:300. Si possono inoltre combinare due riduttori tramite un kit predisposto per aumentare i rapporti di riduzione.

I Riduttori di giri Coassiali Chiaravalli CHC modulari sono predisposti per essere collegati a tutti i motori standard IEC con flangia B5 e B14 anche autofrenanti e antideflagranti.
Si caratterizzano per essere modulari, a bassa rumorosità e montaggio universale.
La cassa è realizzata in alluminio, gli ingranaggi cementati e rettificati con lubrificazione permanente.
Fornibili in 5 taglie con potenze da 0.12 a 4Kw con coppie massime da 120 a 500Nm e rapporti di riduzione da 5 a 46. Il montaggio può essere eseguito con i piedi o senza, a flangia di sola entrata o doppia e montabile in tutte le posizioni.

Per una durata ottimale del riduttore è consigliato collegare motori con velocità di entrata non superiore a 1400 giri/minuto o altrimenti verificare attentamente che la coppia in uscita necessaria rientri nei parametri consigliati.

Disponibili anche riduttori di giri a vite senza fine Chiaravalli, garantiscono alte prestazioni, sono verniciati con polveri epossidiche per una maggiore protezione dall'ossidazione, completi di lubrificante sintetico non necessitano di manutenzione e si possono montare in ogni posizione.

A catalogo anche vari modelli di perni per il collegamento in uscita del riduttore di giri.
Il perno è munito di chiavette, seger di fermo e rondella.